ICO PARISI ad ARCEVIA

OPERAZIONE ARCEVIA  COMUNITA' ESISTENZIALE

mercoledì 04 Novembre 2020 ore 15.00 
open lecture on fine https://unicam.webex.com/meet/marta.magagnini 
ICO PARISI ad ARCEVIA

STEFANO PIROVANO Lecture in Line

1 CFU a lezione compilando una relazione tra le 2000/4000 battute. Mandare la relazione a barbara.novelli@unicam.it nell'oggetto della mail inserire #magagnini.
Sono esclusi dal CFU gli studenti che frequentano il Laboratorio di Disegno dell'Architettura.

STEFANO PIROVANO (Conceptual Fine arts)

ICO PARISI AD ARCHEVIA: dall’opera all’operazione.

Operazione Arcevia fu un progetto finalizzato al ripopolamento di un paesino dell’entroterra marchigiano, che si trovava  in fase di abbandono già agli inizi degli anni ’70; un esempio, rimasto sulla carta, di architettura intesa non per fare prodotti, ma attivare processi di recupero e riconversione. L’imprenditore locale Italo Bartoletti coinvolse l’architetto comasco Ico Parisi e il progetto fu elaborato dal 1973 al 1976, anno in cui fu presentato alla Biennale di Venezia. Parisi, affiancato dai critici d’arte Enrico Crispolti e Pierre Restany e dallo psicologo Antonio Miotto, elaborò l’idea di una ‘Comunità Esistenziale’. Il modello, più che contrapporsi, voleva essere un’alternativa a quello urbano, mantenendo la vocazione agricola della zona e innestando su di essa una comunità composta da contadini, artigiani, commercianti, ‘ospiti’ e artisti, che insieme definissero una nuova dimensione esistenziale. Tra gli artisti chiamati a partecipare e fornire sollecitazioni artistiche site specific al progetto: Alberto Burri, Michelangelo Antonioni, Valerio Trubbiani, Tonino Guerra …

 

Condividi