Beyond the Shape - Iotti+Pavarani Associati

#saad25più
Conferenza del ciclo "Beyond the Shape" che si terrà presso la SAAD di Ascoli Piceno (Università di Camerino) il giorno 8 maggio 2019 alle ore 10.00 presso l'aula C012 Sant’Angelo Magno.
introduzione, Roberto Bianchi, Roberto Ruggiero
ospiti Paoli Iotti dello studio Iotti+Pavarani Associati, una delle più interessanti realtà del panorama italiano dell'architettura d'autore. 

il progetto
I nuovi uffici operativi del Gruppo Reale Mutua si collocano in un’area centrale del centro storico di Torino, in sostituzione di un edificio preesistente degli anni ‘70, e in prossimità della sede storica di via Corte d’Appello, con la possibilità di costituire un vero e proprio Campus Reale Group.

Priorità del progetto, la creazione di ambienti di lavoro innovativi, in grado di garantire le migliori condizioni ambientali e di comfort, generando al contempo una riqualificazione dell’intero isolato urbano.
Attraverso l’articolazione dei volumi e l’involucro architettonico, si attua un in- tervento vigoroso ma sensibile e in dialogo con il contesto. I fronti dell’edificio, attraverso un’organizzazione semplice e rigorosa, definiscono un intervento contemporaneo ma al tempo stesso intimamente connesso al luogo, generan- do al contempo le condizioni per un’alta efficienza energetica e per un ottimale sfruttamento della luce.

Il concept di progetto prevede un involucro prevalentemente materico, compat- to, minerale, in sintonia con i fronti relativamente omogenei degli edifici al con- torno, involucro severo nella composizione ma luminoso nelle tonalità dei ma- teriali e nella atmosfera in grado di generare. Il rigore del involucro si stempera infatti nelle variazioni proposte dalla articolazione delle aperture e delle superfici che abbracciano l’isolato: una sorta di racconto continuo che stimola un senso di scoperta davanti ai diversi fronti e alle diverse prospettive da essi introdotte.

lo studio

IOTTI + PAVARANI ARCHITETTI opera negli ambiti della progettazione archi- tettonica, urbanistica, paesaggistica e della ricerca. Lo studio si distingue per la progettazione di architetture felicemente inserite in contesti urbani e paesag- gistici ad alto valore ambientale e basate su principi di sostenibilità ambientale, sociale ed economica.

Obiettivo l’individuazione di strategie di programma, compositive, materiche, capaci di produrre inserti densi nel paesaggio, nel tentativo sempre perseguito di conferire nuove “energie” ai contesti in cui si opera, “energie” coerenti con le potenzialità spesso inespresse dei luoghi stessi.

IOTTI+PAVARANI ARCHITETTI, costituito nel 2001 da Paolo Iotti e Marco Pa- varani, ha ricevuto più di 20 premi in concorsi di architettura e urban design, nonchè numerosi riconoscimenti nazionali e internazionali per la realizzazione di architetture innovative e al contempo perfettamente inserite nel loro contesto. Tra questi il Premio della Fondazione Renzo Piano nel 2011 come migliori gio- vani talenti dell’architettura italiana.

Tra i lavori recenti, il progetto per il Nuovo stadio di Pisa, il masterplan per la trasformazione della Caserma Amione in Federal Building a Torino, la riqualifi- cazione di Corso Vittorio Emanuele II a Mantova.

beyondtheshape

“Beyond the shape” - “Storie di progetto e costruzione di architetture italiane contemporanee nel racconto dei pro- tagonisti” è un evento ciclico promosso dalla Scuola di Architetture e Design “Eduardo Vittoria” di Ascoli Piceno dell’Università di Camerino (SAAD) che nasce dagli inte- ressi di ricerca di un gruppo di docenti nel campo della Cultura Tecnologica del Progetto. L’iniziativa è aperta a docenti, studiosi, studenti, professionisti e, in generale, al territorio. Con cadenza tri-quadrimestrale, le “storie” sono ambientate nella prestigiosa cornice del Convento dell’Annunziata, ad Ascoli Piceno.

Storie di progetto e costruzione di architetture italiane contemporanee nel racconto dei protagonisti

Comitato Scientifico

a. culturale - indagare in modo sistematico, riflettere, pro- muovere il lavoro degli architetti italiani in relazione allo scenario globale dell’architettura contemporanea;
b. scientifico - apprezzare la dimensione processuale dell’Architettura ovvero la relazione (forte) che intercorre tra l’”architettura costruita” e i processi costruttivi, pro- gettuali, amministrativi, decisionali, umani che si celano dietro qualunque esperienza di costruzione, condizionan- done gli esiti finali;

Roberto Bianchi e Roberto Ruggiero (Resp. Scientifici), Luigi Coccia, Federica Ottone, Spartaco Paris, Massimo Perriccioli. Comitato organizzativo
Nicola Alessandroni, Roberto Cognoli, Claudia Cola, Tommaso Daunisi, Valeria Melappioni, Laura Ridolfi.

 

Condividi