Il laboratorio di Diagnostica delle Costruzioni fornisce supporto alle attività di ricerca, didattica e consulenza volte alla conoscenza del patrimonio costruito, architettonico, urbano, archeologico, infrastrutturale, con l’obiettivo di progettare la strategia di intervento per garantirne la conservazione e la sicurezza in condizioni statiche e sismiche. Per perseguire questo obiettivo le tre discipline che confluiscono nel laboratorio interagiscono in modo sinergico per l’acquisizione di diversificati dati analitici relativi alla natura geometrico-metrica, morfologica, materica e di caratterizzazione strutturale dei manufatti. Il laboratorio di Diagnostica delle Costruzioni è organizzato in tre sezioni: Rilievo, Restauro, Ingegneria Strutturale.La sezione Rilievo, attraverso l’utilizzo di moderne strumentazioni di rilevamento tridimensionale range-based (laser scanner) e image-based (fotogrammetria digitale) offre competenze strategiche finalizzate allo studio geometrico-metrico-dimensionale attivando azioni di conoscenza basate sull’acquisizione, elaborazione, analisi e restituzione digitale dei dati a diverse scale di dettaglio.La sezione Restauro offre competenze rivolte alla comprensione dell’edilizia storica, con particolare riguardo alle tecniche costruttive ed alle patologie di degrado, indispensabili per affrontare in forma organica i problemi della conservazione e del restauro per il raggiungimento di obiettivi di tutela e valorizzazione dei beni culturali.La sezione Ingegneria Strutturale sviluppa le attività di analisi sperimentale ed elaborazione numerica necessarie per la comprensione e previsione del comportamento meccanico delle costruzioni, producendo conoscenza utile per la valutazione della vulnerabilità sismica e della progettazione degli interventi, anche in ottemperanza con la normativa nazionale ed europea. ATTREZZATURE RILIEVO- Laser Scanner Leica HDS7000 per rilevamenti strumentali Range-based - Testa panoramica SPHERICAL “VR” HEAD Manfrotto 303SPH per rilevamenti Image-based fotogrammetrici e panottici - Distanziometri laser Leica X310- Telemetri telescopici da 5m ATTREZZATURE PROVE STRUTTURALI e MONITORAGGIO- Strumentazione per prove di spinta e prove di carico (capacità 5000 kN)- Strumentazione per monitoraggio strutturale (accelerometri sismici, trasduttori di spostamento, estensimetri, inclinometri, sensori temperatura e umidità, centraline acquisizione dati, software acquisizione dati ed elaborazione risultati)- Strumentazione per monitoraggio strutturale senza contatto per immagini (telecamere ad alta frequenza e risoluzione, software acquisizione ed elaborazione immagini) - Strumentazione per prove su strutture in muratura (prove con martinetti piatti e prove endoscopiche)- Strumentazione per prove su strutture in calcestruzzo armato (prove sclerometriche, pacometriche e ultrasoniche) - Software per simulazioni numeriche e sistemi hardware con workstations multiprocessore ESEMPI DI APPLICAZIONI RECENTI- Prove di spinta edifici in muratura: https://youtu.be/wMb7H-SLdCQ- Prove di spinta edificio isolato alla base: https://youtu.be/Ou95s6_Jcws- Rilievo e Analisi della Rocca Roveresca di Senigallia (AN): https://doi.org/10.1016/j.culher.2018.07.004- Rilievo per la messa in sicurezza della Chiesa di Santa Maria in Via a Camerino http://hdl.handle.net/11581/404092 RESPONSABILE SCIENTIFICOProf. Ing. Alessandro Zona REFERENTIProf. Arch. Alessandra Meschini - sezione RilievoProf. Arch. Enrica Petrucci - sezione RestauroProf. Ing. Alessandro Zona - sezione Ingegneria StrutturaleCONTATTITelefono: 0737/404258Email: diagnostic.saad@unicam.it