Regolamento per l'acquisizione dei crediti per le attività formative di tirocinio e stage

1. GENERALITA’
A) Lo stage o tirocinio formativo curriculare, qualora inserito nel piano di studi del Corso di laurea o Corso di Laurea Magistrale, consiste in un periodo di formazione svolto dallo studente di norma in strutture esterne all’Ateneo. Tale periodo, oltre ad orientare ed agevolare le future scelte professionali dello studente, costituisce un’attività formativa indispensabile del corso di studio, che contribuisce al raggiungimento dei risultati di apprendimento attesi. In particolare, per tali attività, lo studente avrà a disposizione i crediti previsti dai regolamenti dei Corsi di Laurea o Laurea Magistrale che dovrà acquisire finalizzandoli all’orientamento curriculare di uscita. Di norma quindi sarà possibile svolgere l’attività di tirocinio nel secondo semestre dell’ultimo anno del Corso di studio a cui lo studente è iscritto e avrà la durata di 100 ore (4 cfu).
B) L’attività di stage o tirocinio formativo curriculare deve essere il risultato dell’incontro fra l’interesse disciplinare dello studente, anche in relazione allo svolgimento della tesi di laurea, e l’offerta della struttura ospitante. Il tirocinio verrà svolto a seguito della stipula di apposite convenzioni tra l’Ateneo e le strutture ospitanti accreditate.
C) Il progetto formativo, da redigere prima dell’avvio dell’attività di tirocinio, esplicita gli obiettivi formativi dello stesso e i risultati attesi, e descrive le attività che lo studente svolgerà presso la struttura ospitante. E’ firmato dal docente relatore della tesi di laurea che assume il ruolo di Tutor Unicam. Il Tutor Unicam svolge un ruolo fondamentale nell’attività di stage o tirocinio formativo curriculare in quanto definisce, insieme allo studente ed al Tutor aziendale - con il quale deve mettersi in contatto - il programma delle attività, monitora in itinere l’andamento delle stesse, valuta e controfirma la relazione finale.
D) Il Tutor aziendale, nominato dalla struttura ospitante, costituisce il referente dell’Ateneo, è responsabile dell’inserimento dello studente nella realtà lavorativa e garantisce che lo studente svolga le attività definite nel progetto formativo. Il Tutor aziendale interagisce, anche a distanza, con il Tutor Unicam e concorre alla valutazione finale dell’attività di tirocinio.
E) L’attività di tirocinio può essere svolta anche all’interno di strutture dell’Ateneo, solo quando impegnate in convenzioni o contratti di carattere pratico e applicativo compatibili con il percorso curricolare dello studente e con la tesi di laurea prescelta. In questo caso le figure di Tutor Unicam e Tutor aziendale possono coincidere nella persona del docente relatore della tesi di laurea nonchè incaricato di seguire l’attività di tirocinio dello studente.

2. PROCEDURA DI ACCREDITAMENTO DELLE STRUTTURE OSPITANTI
A) Ogni anno nel mese di giugno, per l’Anno Accademico successivo, viene istituito un bando sotto forma di “Call” - rivolto ad Imprese e strutture
professionali appartenenti ad almeno 5 ambiti provinciali territoriali, che vogliono candidarsi ad ospitare tirocinanti presso le proprie strutture. Per partecipare alla selezione le strutture che intendono candidarsi devono indicare e autocertificare in un curriculum la propria anzianità nelle attività professionali, per la quale è prevista una soglia minima e l’orientamento prevalente delle attività stesse. La Call è indirizzata a:
- Studi Architettura
- Studi di Ingegneria civile e/o edile
- Società di progettazione
- Imprese di costruzione
La Call dovrà essere visibile sul sito dell’Ateneo, della Scuola, del Consorzio Universitario Piceno, nonché quelli degli Ordini degli Architetti e Ingegneri civili e/o edili degli ambiti territoriali individuati.
B) Scaduti i termini, una Commissione di accreditamento composta da due Delegati del Direttore della Scuola di Architettura e Design Unicam, due Delegati del Presidente dell’Ordine degli Architetti di Ascoli e Provincia, un Delegato del Presidente dell’Ordine degli Ingegneri civili edili di Ascoli e Provincia, valuterà le risposte pervenute in tempo utile alla definizione delle Convenzioni prima dell’inizio dell’Anno Accademico. La Commissione di accreditamento rimane in carica due anni rinnovabili su delibera dei rispettivi
Consigli. Motivate proposte di coinvolgimento di altre strutture professionali avanzate da studenti e/o docenti dovranno essere preventivamente
autorizzate dalla medesima Commissione, che valuterà caso per caso il possesso degli stessi requisiti richiesti nella Call e potrà integrare in
qualunque momento la lista delle strutture accreditate.
C) L’accreditamento è rinnovato automaticamente per i due anni successivi, salvo disdetta di una delle parti o accordo benevolo.
D) I Delegati per le attività di tirocinio e stage dell’Ateneo hanno il compito di verificare la corretta procedura di accreditamento delle strutture
E) Gli Enti pubblici sono esclusi dalla procedura di cui al presente articolo (punti A,B,C), in quanto soggetti ad accreditamento su richiesta dell’Ente stesso e valutazione positiva della Commissione di accreditamento. Ma anche in questo caso la struttura dovrà nominare un Tutor aziendale. Sarà poi cura del Tutor Unicam verificare che il contenuto del progetto formativo sia coerente con gli obiettivi dell’attività in termini di risultati di apprendimento.
F) La procedura di accreditamento delle strutture di cui al presente articolo 2 è esclusa per il tirocinio curriculare previsto nel piano di studi del Corso di laurea in classe L-4 “Disegno industriale e ambientale”.

3. DOCUMENTAZIONE E TEMPISTICA PER IL RICONOSCIMENTO DEI CREDITI
A) La verbalizzazione per l’acquisizione dei crediti di tirocinio curriculare compete alle apposite Commissioni nominate annualmente dal Consiglio di Scuola per ogni corso di studio. Ciascuna Commissione accerterà la corrispondenza delle attività svolte dallo studente tirocinante con il corrispondente percorso di studi e verificherà la regolare procedura.
B) La richiesta di verbalizzazione del tirocinio deve essere presentata almeno 20 giorni prima dell’inizio di ogni sessione di laurea, allegando i seguenti documenti:
1. attestato di partecipazione firmato dal titolare della struttura ospitante con indicazione del periodo di svolgimento del tirocinio;
2. relazione del tirocinante sull’attività svolta;
3. breve relazione firmata dal Tutor-aziendale contenente un giudizio sintetico sul lavoro svolto dallo studente.
4. Questionario, compilato da parte dello studente in tutte le sue parti, che attesta la rispondenza della struttura ospitante ai requisiti del tirocinio
formativo
C) L’inoltro delle domande, nonché il ritiro della modulistica necessaria allo svolgimento del tirocinio, va effettuata presso l’Ufficio di Segreteria didattica della Scuola di Architettura e Design (giuseppe.ferretti@unicam.it), sede dell’Annunziata, preposto alla cura formale degli atti, nei giorni e negli orari indicati. Per informazioni è possibile rivolgersi al manager didattico dott. ssa Maria Rita Traini (mariarita.traini@unicam.it).

4. DISPOSIZIONI FINALI
Il Presente Regolamento è approvato dal Consiglio di Scuola n. 18 del 14/12/2011 ed entrerà in vigore a partire dall’Anno Accademico 2012-13, sostituendo il precedente Regolamento approvato dal CdF n. 138 del 18.7.2007 e successive modifiche.