Giuseppe Losco si è laureato in Architettura nel 1984 alla Facoltà di Architettura di Roma con il massimo dei voti. Ha conseguito il dottorato di ricerca in “Tecnologie dell’Architettura” nel 1991 all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. E’ stato ricercatore dal 1995 al 2001 presso l’Università degli Studi di Camerino alla Facoltà di Architettura, sede di Ascoli Piceno. Dal 2002 al 2011 è stato professore associato in Tecnologia dell’architettura sempre presso la stessa Facoltà dove ha insegnato Progettazione di Sistemi Costruttivi nel Corso di Laurea in Scienze dell’Architettura. Dal 2005 al 2009 è stato presidente del Corso di Laurea Magistrale in Architettura e Referente del Corso di Laurea Magistrale in Disegno Industriale attivato in consorzio con l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Dal 2010 è Responsabile del Corso di Laurea Magistrale in Design (MADES), direttore scientifico del Master di I° livello in Transportation e Racing Car Design (TRCD), del Master di II° livello in Yacht Design e del Master di II° livello in Ecosostenibiltà ed efficienza Energetica in Architettura (EEEA). Attualmente è titolare dell’insegnamento di Design ed innovazione degli artefatti industriali nel Laboratorio di Design del Corso di Laurea Magistrale in Design e dell’insegnamento di Tecnologie per l’ambiente costruito nel Laboratorio di Progettazione Ambientale del Corso di Laurea Magistrale in Architettura.§ Dal 1 giugno 2011 è professore di Ia fascia in Disegno Industriale. La sua formazione culturale e scientifica, sin dagli studi universitari, si è indirizzata alla cultura del progetto e del suo ruolo centrale in tutte le fasi del processo edilizio ed industriale rivolgendo una particolare attenzione alle innovazioni tecnologiche nel processo di progettazione e delle relative implicazioni che l’innovazione tecnologica-produttiva determina nei processi di ideazione e costruzione attraverso nuovi prodotti, nuovi processi di produzione, nuove configurazioni e applicazioni, pur nella loro evidente differenza, sia in architettura che nell’ambito del disegno industriale. Negli ultimi anni, in relazione allo sviluppo delle attività formative e di ricerca intraprese dalla Facoltà di Architettura prima e dalla Scuola di Architettura e Design dopo, ha condotto esperienze che hanno comportato, sia nelle discipline relative al Disegno Industriale che alla Tecnologia dell’Architettura, un approfondito riesame degli obiettivi, degli strumenti e dei metodi sia nella ricerca progettuale che nelle attività di formazione, ed in modo particolare: - nel Disegno Industriale sui temi relativi ai complessi rapporti, sul piano progettuale e produttivo, intercorrenti fra gli artefatti industriali e il contesto spaziale e ambientale in cui essi si collocano in un rapporto integrato con altre discipline e con la produzione industriale; - in Architettura sui temi relativi alla progettazione ambientale e sostenibile, alla progettazione eco-compatibile e bioclimatica, alle tecnologie innovative per il risparmio energetico e dell’integrazione delle energie rinnovabili nell’ambiente costruito. Su questi temi la produzione scientifica ha riguardato la pubblicazione di libri monografici e di curatela, articoli e saggi su libri e riviste e la partecipazioni a convegni nazionali ed internazionali. Negli ultimi anni si è interessato, prima per conto della Facoltà e poi dell’Ateneo, della “continua” riforma concernente l’autonomia degli atenei, dei sistemi di valutazione delle attività didattiche e di ricerca e della certificazione di qualità delle strutture universitarie, partecipando a numerose iniziative promosse dal Ministero dell’Università e della Ricerca, dalla Conferenza Nazionale dei Rettori, dalla Conferenza Nazionale dei Presidi di Architettura e dall’Università di Camerino. L’esperienze maturate in queste attività hanno trovato riscontro in numerosi incarichi istituzionali, tra i quali si segnalano la Delega Rettorale al budget, alla gestione delle risorse materiali ed alla sostenibilità, la partecipazione come componente del Senato Accademico dell’Ateneo di Camerino, la Presidenza del CdL Magistrale in Architettura e del Corso di Laurea Magistrale in Design e la nomina a Consigliere Universitario Nazionale (CUN) come rappresentante dei professori Associati nell’Area 08 – Ingegneria Civile ed Architettura.