Presentazione

Scegliere il CdS in Scienze dell’Architettura vuol dire essere consapevoli del ruolo dell’architetto nella società contemporanea come individualità in grado di interpretare i fenomeni che caratterizzano la città, sensibile alle questioni relative alle modificazioni del paesaggio, addestrata a muoversi con elasticità tra le varie scale e le varie tecniche del progetto, sia alla scala del singolo edificio, sia alla scala dell’ambiente naturale e costruito.A tal fine il CdS pone al centro del percorso formativo il progetto inteso come elaborazione intellettuale implicante l’integrazione tra cultura antropologica, figurativa e tecnica, considerate nella loro evoluzione storica. Pertanto il CdS sarà ancorato alle esperienze progettuali sperimentate nei Laboratori, luoghi privilegiati di sperimentazione del ‘sapere’ e del ‘saper fare’, dove operare l’essenziale sintesi progettuale, alle diverse scale, con l’apporto di una molteplicità di conoscenze e di tecniche.

 

Accesso

Il CdS è ad accesso programmato nazionale. Per l’a.a. 2017/2018 sono disponibili n. 92 posti per gli studenti comunitari e 20 posti per gli studenti extracomunitari residenti all’estero. La prova nazionale si terrà il 7 settembre 2017. Informazioni e modalità di partecipazione sono consultabili all’indirizzo www.unicam.it/reginfo

 

Professioni

Il laureato in Scienze dell’Architettura, previa iscrizione all’Albo degli Architetti Junior, è abilitato alla progettazione di ‘strutture spaziali semplici’, al monitoraggio delle trasformazioni della città e del territorio, alla gestione e valutazione degli atti di pianificazione urbanistica, nonché alle attività di collaborazione con enti, studi professionali, aziende, società di progettazione, imprese di costruzione. Il titolo di studio conseguito con il Corso di Studio triennale costituisce il requisito indispensabile per l’accesso ai corsi di laurea magistrale mirati alla formazione dell’architetto, ai sensi della direttiva 85/384/CEE.

 

Organizzazione

Informazioni sono reperibili nel sito www.almalaurea.it o attraverso l’indirizzo www.unicam.it Le attività formative sono articolate, lungo l’arco dei tre anni accademici, in sei semestri.L’attività didattica si articola in una parte orientata all’apprendimento e alla conoscenza di teorie, metodi e discipline ed in una parte teorico pratica orientata all’apprendimento e all’esercizio del ‘saper fare’ nel campo delle attività della professione di architetto.Su questa base l’organizzazione della didattica prevede diverse tipologie di attività formative: attività di laboratorio, corsi di insegnamento monodisciplinari, attività libere a scelta dello studente, attività di tirocinio e/o stage, attività informatiche, seminari di orientamento.