IMPORTANTI NOVITA’ RELATIVE ALLE CERTIFICAZIONI
Ai sensi dell’art. 40 del D.P.R. 445/2000 così come modificato dall’art.15 della legge 12 novembre 2011, n. 183 (Legge di stabilità), dal 01/01/2012 le certificazioni rilasciate dalla pubblica amministrazione relative a stati, qualità personali e fatti saranno valide ed utilizzabili solo nei rapporti tra privati e dovranno contenere, a pena di nullità, la seguente dicitura:” il certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi”.
Quindi, nei rapporti con gli organi della pubblica amministrazione e i gestori di pubblici servizi, i certificati e gli atti di notorietà sono sempre sostituiti dalle dichiarazioni sostitutive di certificazioni (art.46 D.P.R. 445/2000) e dalle dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà (art. 47 D.P.R. 445/2000).

ATTENZIONE : RICHIESTA CERTIFICATI
Si ricorda che sia le certificazioni rilasciate dall’Università che le relative richieste, debbono essere corredate ciascuna da una marca da bollo dell’importo di 14,62 euro.
Ad ogni certificato quindi dovrà essere apposta una marca da bollo e qualora la certificazione consti di più fogli, occorrerà applicare una marca da bollo ogni quattro facciate.
Vige la stessa imposizione di bollo sia per il rilascio di copie di documenti dichiarate conformi all’originale che per le relative istanze.
Si rende noto inoltre che la marca da bollo non potrà riportare una data successiva a quella dell’emissione del certificato.

RICHIESTA CERTIFICATI IN CARTA SEMPLICE
Nei casi previsti dalla normativa vigente – che di seguito vengono riportati - sarà possibile presentare la richiesta di certificazione e ottenere il relativo documento, entrambi in esenzione dal pagamento dell’imposta di bollo.
E’ obbligo per lo studente, al momento della presentazione della richiesta per il rilascio di certificazione in carta semplice, indicare con precisione l’uso cui il certificato è destinato.
Lo studente potrà stampare on-line solo i certificati in carta libera per i quali la legge non prevede il bollo.
Si rende noto che tutte le autocertificazioni rese ai sensi dell’art. 46 del D.P.R. 445/2000 sono esenti dall’applicazione della marca da bollo.

AVVERTENZE
Il certificato deve essere ritirato dall’interessato previa esibizione di un documento di identità in corso di validità. Qualora l’interessato sia impossibilitato a provvedere personalmente al ritiro, può delegare altra persona che si recherà allo sportello munito di: a) proprio documento di identità; b) atto di delega redatto in carta semplice; c) fotocopia del documento di identità del delegante.
La richiesta di certificati può essere trasmessa anche tramite il servizio postale allegando:
1. modulo di richiesta (scaricabile dal sito internet di Ateneo) in bollo se presentato per ottenere certificazione in bollo o copia di documento con dichiarazione di conformità all’originale;
2. fotocopia del documento di identità;
3. busta per la spedizione del certificato al proprio domicilio già affrancata ed intestata (qualora lo studente richieda l’invio del certificato al proprio domicilio);
4. marche da bollo nel numero previsto dalle disposizioni normative(se il certificato non è esente da bollo, una marca da bollo per ogni certificato; se il certificato consta di più fogli, una marca da bollo ogni quattro facciate).